copywriter risposta diretta

Copywriter a risposta diretta: ecco come convincere l’utente ad agire subito

Il copywriter a risposta diretta è un professionista che si muove lungo un percorso differente rispetto a quello del copywriter classico. Il direct response copywriting, infatti, nasce con l’obiettivo di convincere l’utente ad agire subito dopo aver letto il messaggio pubblicitario. Al contrario, il copywriter tradizionale punta a far sì che il prodotto pubblicizzato venga ricordato ed eventualmente acquistato in futuro.

Caratteristiche del copywriting a risposta diretta

Dunque, il copywriting a risposta diretta ambisce ad ottenere una risposta precisa ed immediata dal lettore. Sono diverse le azioni che possono essere compiute in seguito all’esposizione ad un messaggio scritto da un direct response copywriter:

Per convincere il lettore a compiere un’azione è necessario cercare di soddisfare un bisogno immediato da parte del proprio target di consumatori. Ecco alcuni consigli utili a chi vuole sapere come diventare copywriter a risposta diretta.

Il titolo

L’elemento primario su cui devi basare il tuo copy è il titolo. Devi scrivere un titolo che spinga i tuoi utenti ad andare avanti, devi suscitare la curiosità del pubblico spingendo le persone a richiedere maggiori informazioni sul prodotto.

Numero elevato di informazioni

Se vuoi occuparti di direct response copywriting devi sapere che, molto probabilmente, avrai bisogno di scrivere tanto. Anche David Ogilvy, tra i migliori pubblicitari della storia, sosteneva che maggiori informazioni si offrono al lettore, più elevate sono le probabilità di ottenere la sua attenzione.

Chiaramente, non è un discorso meramente quantitativo, quanto piuttosto qualitativo. Dunque, non è importante quanto si scrive ma soprattutto cosa si scrive. Se devi scrivere tanto per non aggiungere alcuna informazione rilevante puoi anche farne a meno. Non devi essere ripetitivo. Ricordati che il tuo obiettivo è convincere una persona a compiere una scelta veloce. Proprio perché c’è una certa urgenza di compiere la scelta, l’utente vuole informarsi e sentirsi sicuro e sereno sulla decisione che si sta per compiere, qualunque essa sia.

Call to action

Beh, qui si tratta di concretizzare l’ottimo lavoro che hai svolto nelle due fasi precedenti. L’invito all’azione deve essere il tuo grido di battaglia. Deve essere semplice ma allo stesso tempo estremamente persuasivo e deve far comprendere all’utente in modo chiaro cosa avverrà nel momento in cui compirà l’azione.

“Iscriviti gratis” è un tipico esempio di Call to Action d’impatto e che viene utilizzata spesso. Cliccheresti mai su una call to action che ti dice “Effettua l’iscrizione al sito senza spendere soldi”? Probabilmente no. Il significato è lo stesso dell’espressione precedente ma si dilunga troppo e non è persuasivo.

Massima attenzione all’utente

Il tuo obiettivo è l’utente. Devi ottenere la sua attenzione e devi convincerlo a compiere un’azione. Non puoi mai distrarti da questo obiettivo. Ecco perché tra le tecniche di copywriting a risposta diretta c’è quella che prevede l’utilizzo del “Tu”. In questo modo, infatti, è come se parlassi direttamente al tuo lettore, facendolo sentire importante e speciale.

Per parlare al tuo pubblico devi conoscere il tuo target nel modo più approfondito possibile. Inoltre, potrebbe essere utile dare uno sguardo a ciò che fanno i tuoi competitors nel rapporto con il pubblico. Anche i social networks possono dare una mano, aiutandoti ad interagire in maniera diretta con i followers.

Il principio KISS

KISS, acronimo di Keep It Simple, Stupid, è un principio che nasce nel mondo della programmazione ma che può essere trasferito anche a quello del direct response copywriting. Aderire a questo principio significa scrivere tenendo presente il livello di comprensione delle persone. Se parli ad un target di cultura media, non devi scrivere come se ti rivolgessi ad utenti con la licenza elementare ma, al contempo, devi evitare di utilizzare termini inutilmente ricercati e complicati.

Percezione dell’urgenza

Per suscitare una risposta immediata puoi fare affidamento ad uno dei principi della persuasione citato da Cialdini, quello della scarsità. Si tratta di attingere al timore classico, per certi versi anche inconscio, dell’acquirente quando si trova dinnanzi a frasi del tipo: “Disponibile in quantità limitate”, oppure “Fino a esaurimento scorte”. Ebbene, se c’è un interesse reale attorno al prodotto, frasi del genere possono convincere l’utente a compiere subito l’azione, per la paura che quella occasione possa sfuggire e non ripetersi più.

Conclusioni

Il copywriting a risposta diretta è una tecnica molto utilizzata per convincere il lettore a compiere un’azione. Le tecniche suggerite sono, in buona sostanza, valide per tutte le tipologie di lavori che potrebbero chiedere ad un copywriter a risposta diretta: dai testi per le landing pages all’email, da un articolo per un blog ad una lettera commerciale o qualunque altra tipologia di contenuto.

 

Hai bisogno di un Copywriter a risposta diretta? Invia una richiesta compilando il modulo sottostante. Ti risponderò in giornata.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Altri Articoli

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *