come scrivere articolo perfetto a settimana

Come scrivere un articolo perfetto a settimana per il tuo blog

Il tuo lavoro da copywriter ti porterà inevitabilmente a concentrare gran parte delle tue risorse e delle tue giornate sui progetti che devi portare avanti. Eppure, hai un blog ben avviato, a cui prima riuscivi a dedicare molto più tempo e che ultimamente stai trascurando ma che non vuoi abbandonare.

Sei arrivato al punto di decidere che ciò di cui hai bisogno è di unico ma importante contenuto a settimana per il tuo blog. In questo modo, riuscirai a garantire una buona costanza nelle pubblicazioni, dando comunque ai lettori l’idea di un blog aggiornato e non abbandonato al proprio destino. Ecco dei suggerimenti che ti aiuteranno a scrivere e a pubblicare un articolo a settimana.

Primo giorno: concentrati sull’argomento e sul titolo

Il punto di partenza per la realizzazione di un ottimo articolo sta in una grande pianificazione. Dedica il primo giorno solo ed esclusivamente a questo aspetto. Comincia a pensare all’argomento che vuoi affrontare e all’approccio che utilizzerai nella trattazione. Crea una mappa mentale, sia al Pc ma anche su un foglio di carta e inizia a pensare a tutto ciò che ha a che fare con il tema che hai in mente di trattare.

Dopo aver scelto l’argomento, è il momento di concentrarsi sul titolo. Nel titolo sono racchiuse le parole che potranno determinare il successo o meno del tuo articolo. Un titolo persuasivo e accattivante spingerà i lettori a cliccare. Rifletti a lungo sul titolo e, dopo averlo individuato, posizionalo al centro della tua mappa mentale.

Fatto questo, puoi cominciare a sbizzarrirti con i sottotitoli. Essi saranno la struttura portante del tuo contenuto in quanto permetteranno di approfondire l’argomento citato nel titolo. Ti sembrerà strano ma per il primo giorno puoi anche fermarti qui. Meglio non esagerare e risparmiare risorse che, sicuramente, ti serviranno nei giorni successivi per definire i dettagli del tuo articolo.

Secondo giorno: controlla il lavoro già svolto e comincia a scrivere

Pensavi di esserti già liberato del lavoro che hai svolto il primo giorno? No, è sempre un buon momento per dare un’occhiata a ciò che è stato già fatto. Analizza nuovamente i titoli ed i sottotitoli che hai scritto. Ti risulta che abbiano ancora un senso? Sono sufficientemente intriganti?

Una volta che hai raggiunto un risultato soddisfacente, è il momento di passare allo step successivo, ossia scrivere. Forse, ti sorprenderà sapere che il modo migliore per affrontare e portare a termine il lavoro di questo giorno è scrivere nel modo più veloce possibile. Comincia dal primo paragrafo, poi prosegui con la composizione dei contenuti dei sottotitoli, infine chiudi il testo con un invito all’azione.

Ti starai probabilmente chiedendo perché agire in modo così veloce. Il motivo è semplice. In questa fase, dovrai concentrarti solo ed esclusivamente sul tradurre in forma scritta i tuoi pensieri. Il lavoro di rifinitura, perfezionamento e di montaggio ti attenderà nel corso del terzo giorno.

Prima di concludere questa giornata ti consiglio di concentrare le tue ultime risorse sulla ricerca di un’immagine adeguata al tuo articolo.

Terzo giorno: rileggi, modifica e migliora

Dopo due giorni di intenso lavoro, il tuo articolo è giunto ad una fase molto importante. Il terzo giorno ti servirà, innanzitutto, per rileggere tutto ciò che hai fatto il giorno precedente. Ti consiglio di leggere anche ad alta voce. Ti aiuterà a capire se il tuo testo ha un senso e se, nel complesso, ti sembra suonare bene.

Intervieni modificando parole o riscrivendo anche interi periodi. Continua a farlo fino a quando non avrai raggiunto un risultato soddisfacente. Ora, ti tocca dedicare un po’ di tempo alla formattazione del testo, così da renderlo leggibile al tuo pubblico. Valuta, laddove utile e necessario, l’inserimento di elenchi puntati. Suddividi i paragrafi più lunghi in blocchi più piccoli. In questo modo, renderai più agevole e meno faticosa la lettura su schermo.

Prima di pianificare la pubblicazione, ti consiglio di porti queste domande e di accertarti che la risposta sia positiva ad ognuna di esse:

  • Il titolo è sufficientemente persuasivo e, nello stesso tempo, informativo?
  • L’immagine è intrigante e coerente con il titolo e con l’intero testo?
  • I sottotitoli trasmettono l’idea di un contenuto completo?
  • Hai trovato il modo, alla fine dell’articolo, di incoraggiare commenti, condivisioni o qualunque altra azione?

Quarto giorno: cura l’ottimizzazione SEO, pubblica e condividi

Sei quasi pronto per pubblicare ufficialmente il tuo contenuto. Poiché, però, parliamo di un articolo per blog, ti consiglio di dedicare quest’ultimo giorno agli aspetti SEO che riguardano l’articolo, come farebbe un buon web copywriter. Ho deciso di inserire questa parte per l’ultimo giorno in quanto, a mio giudizio, nei giorni precedenti la necessita più importante è quella di giungere alla stesura di un testo potenzialmente perfetto per un utente.

Fatto questo, puoi dedicarti all’ottimizzazione SEO del tuo articolo. Dovrai, in particolare, lavorare su:

Messi a posto anche questi aspetti potrai finalmente cliccare sul tasto “Pubblica“. A meno che tu non abbia un blog visitato ogni giorno in maniera diretta da migliaia di utenti, difficilmente potrai aspettarti che il tuo articolo venga immediatamente visualizzato.

Potrai, però, far sì che il contenuto raggiunga la giusta cerchia di persone sfruttando, ad esempio, i social network. Se lo ritieni opportuno, puoi cominciare a condividere l’articolo sui tuoi account personale. Nel caso in cui il blog sia agganciato ad una pagina Facebook, ti conviene procedere ad effettuare una condivisione anche sulla stessa.

I social network sono sempre più ricchi di gruppi chiusi, nati per consentire alle persone che condividono l’interesse attorno ad un determinato argomento di scambiare idee ed opinioni in uno spazio accessibile non a tutti. Se sei un copywriter, potresti pensare di condividere il tuo articolo sui gruppi dedicati a questo tema. Su Facebook, ad esempio, ce ne sono diversi aventi ad oggetto il mondo del copywriting.

Scrivere un articolo a settimana ed ottenere il massimo

Questa guida ha spiegato in che modo è possibile scrivere un articolo a settimana per il blog, curando nei dettagli ogni aspetto (dal contenuto stesso, alle immagini e all’ottimizzazione SEO). E tu? Quanti articoli riesci a scrivere per il tuo blog ogni settimana? Come organizzi il lavoro? Parliamone nei commenti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Altri Articoli

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *