web content editor cosa fa

Web Content Editor: cosa fa, lavoro e stipendio

Lavorare come web content editor è la scelta giusta per te se ami scrivere online per siti e blog. Non esistono, però, guadagni facili. Questa professione, come quasi ogni altra, richiede delle competenze. Dunque, prima di avventurarti in questo percorso, è giusto che tu conosca i pro ed i contro di tale lavoro. In questo modo, potrai più facilmente capire se davvero vuoi lavorare nel settore dei contenuti online e quali sono le opportunità per te.

Cosa fa un web content editor?

Il Web Content Editor è colui che scrive i contenuti per il Web. Si differenzia dal Web Copywriter il quale si occupa principalmente di contenuti promozionali. Spesso le due professioni sono ricoperte dalla stessa persona ma è giusto sapere che le competenze richieste sono differenti perché diverso è lo scopo dell’attività di scrittura.

L’editor di contenuti per il web interviene sul contenuto di una pagina web o articoli web. Molte aziende assumono tale figura per mantenere aggiornati i propri siti Web con informazioni accurate sull’azienda, sui prodotti e sui servizi. Essi possono svolgere il proprio lavoro sia lavorando direttamente al codice HTML delle pagine o tramite una piattaforma di gestione dei contenuti, ai più nota come CMS.

A seconda del contesto e dell’azienda per cui lavora, ad un web content editor potrebbe essere chiesto di:

Di quali competenze ha bisogno di un web content editor?

SEO

Inutile girarci troppo intorno. Il web content editor deve conoscere la SEO, quantomeno a livelli basilari. Del resto, se lavori per il web è probabile che il tuo pane quotidiano siano i contenuti per siti web e blog. In questi contesti, quasi sicuramente ti verrà chiesto di scrivere contenuti ottimizzati per i motori di ricerca. Questo comporta una buona conoscenza delle tecniche di ottimizzazione on page: tag title, meta tag description, link interni, Url, alt text per le immagini, tag d’intestazione ecc.

Il percorso di studi

Contrariamente alla credenza popolare, gli scrittori di contenuti web freelance non hanno necessariamente bisogno di una laurea; tuttavia, un titolo accademico in giornalismo, lettere, marketing o comunicazione sicuramente può essere d’aiuto. Questi percorsi di studio ti daranno sicuramente delle buone basi di partenza.

La conoscenza della lingua

Sembra banale ma se vuoi scrivere online e guadagnarti da vivere devi conoscere la tua lingua madre più di ogni altra cosa. Devi, inoltre, essere bravo a trovare informazioni relative a un determinato argomento, creando contenuti dalle fonti ma senza copiarli. Starà a te ottenere il massimo da ogni singola fonte.

Multisettorialità

A meno che tu non abbia deciso di specializzarti esclusivamente per un settore, durante la tua carriera ti verrà chiesto di scrivere di qualcosa che non conosci o che non ti piace. Se vuoi avere successo come Web Content Editor devi essere in grado di adattarti ai settori in cui operano i tuoi clienti.

Multicanalità

Un buon editor Web può aggiungere contenuti multimediali a qualsiasi contenuto, sotto forma di video, immagini o infografiche. Ciò anche quando non gli è stato commissionato o richiesto espressamente. Inoltre, anche se tu decidessi di lavorare come freelance, potresti trovarti a collaborare con un team composto presumibilmente da un Content Manager (colui che gestisce l’Editor), un Social Media Manager, un SEO Specialist, ecc.

Spesso questi lavori si sovrappongono nella convinzione che “tutti possano fare tutto”. I progetti che funzionano meglio, però, sono quelli in cui le persone ricoprono incarichi in base alle loro esperienze e competenze.

Cosa deve saper fare

In sintesi, potremmo dire che un Web Content Editor:

  • Crea, produce e gestisce contenuti di alta qualità;
  • Supervisiona il layout dei contenuti;
  • Controlla e monitora regolarmente i contenuti per verificarne l’accuratezza;
  • Modifica, corregge e suggerisce miglioramenti al contenuto;
  • Rispetta le regole SEO;
  • Padroneggia le principali piattaforme e gli strumenti di social media marketing;
  • Determina e monitora le Key Performance Indicators (KPI);
  • Monitora e analizza il traffico del sito web;
  • Produrre e presentare report;
  • Ha una curiosità sconfinata;
  • Nutre una forte passione abbinata ad un grande senso del dovere;
  • Conosce il web e le sue dinamiche.

Come diventare un web content editor

Se vuoi diventare un Web Editor devi studiare. Sicuramente potrebbe essere utile seguire dei corsi ma credo che la cosa più importante sia fare tanta, tanta pratica.

Avere un blog non fa di te un Web Editor ma è molto importante perché ti permette di sperimentare e anche sbagliare, senza fare grossi danni (se il blog è tuo, non dovrai dar conto a nessuno al di fuori di te stesso). Grazie ad un blog potrai realizzare un piccolo portfolio di lavori da mostrare alle persone interessate ai tuoi servizi.

Cerca di trovare un argomento di nicchia su cui scrivere, piuttosto che coprire vari ambiti; probabilmente sarà più facile specializzarti in pochi rami, piuttosto che porti come un tuttologo.

Sarà fondamentale stabilire una presenza ben radicata sul Web, in modo che i tuoi potenziali clienti possano trovarti. Il tuo sito dovrebbe elencare i servizi di scrittura che offri. I clienti cercheranno diverse forme di contenuto, quindi assicurati di conoscere la differenza tra servizi di blogging, ghostwriting, proofreading ecc.).

Sebbene tu possa essere sicuro delle tue capacità di scrittore e avere un sito Web e un blog forti per sostenere le tue capacità, ci sono migliaia e migliaia di persone là fuori che si promuovono nello stesso identico modo. Per differenziarti in un mercato competitivo, hai bisogno di individuare il tuo vantaggio competitivo. Per fare ciò dovrai senz’altro acquisire nuove competenze.

Quasi sicuramente ti confronterai con un mercato di Web Content Editor poliedrici: anche se ad un livello spesso generico, queste figure hanno solide base di marketing, SEO, social media e, in alcuni casi, anche programmazione. Fai uno studio approfondito del settore e cerca di capire cosa può realmente differenziarti dagli altri professionisti.

Chiaramente, la differenziazione non deve essere solamente di facciata. Dovrai realmente avere la capacità di offrire servizi o di dimostrare le competenze dichiarate. In caso contrario, rischieresti un danno di reputazione non indifferente per il tuo personal branding.

Qual è lo stipendio di un Web Content Editor?

Non esiste una tariffa unica ma molto dipende dal tipo di azienda per cui lavori, dal territorio in cui lavori, dal tipo di lavoro richiesto. Solitamente un Web Editor è un freelance con una propria tariffa che varia in base al valore che attribuisce al proprio lavoro e anche in base alle esperienze passate e presenti.

La buona regola dice di non abbassare il prezzo solo per ottenere il lavoro: va contro la tua professionalità ma anche contro il valore che dai a te stesso.

In base a quanto detto poc’anzi, diventa complicato stabilire quanto può guadagnare un web content editor. Volendo abbozzare uno schema riepilogativo basato sugli anni di esperienza accumulati, potremmo ipotizzare:

  • Da uno a quattro anni di esperienza stipendio annuo tra € 15.000 ed € 18.000;
  • Da cinque a nove anni di esperienza compenso annuo tra € 18.001 ed € 30.000;
  • Più di dieci anni di esperienza compenso annuo di almeno € 30.001.

Ribadisco che si tratta di una semplice indicazione basata sulla ricerca di annunci di web content editor che ho letto in rete. Le variabili da considerare, oltre all’esperienza, sono talmente tante che è praticamente impossibile capire quanto puoi guadagnare attraverso questa professione.

Quanto è difficile trovare lavoro in questo settore?

I web content editor possono trovare lavoro praticamente in qualsiasi settore in cui le aziende necessitano di contenuti online. La maggior parte di essi lavora per case editrici, professionisti dell’informazione o web agency. Tuttavia, puoi trovare lavoro presso aziende locali e nazionali in una varietà di settori, nonché optare per una carriera da freelance.

Lavorando come dipendente, chiaramente sarai soggetto a specifici orari di lavoro che dovrai rispettare. Avrai la certezza di un compenso mensile fisso e dovrai specializzarti nella scrittura di contenuti per il settore in cui opera l’azienda che ti avrà assunto.

Il percorso da lavoratore autonomo è certamente più affascinante ma non esente da ostacoli. Sarai tu a gestire il tuo tempo ma soprattutto ti imbatterai nella difficoltà di cercare e accaparrarti nuovi clienti. A proposito, se sei interessato a lavorare come freelance, leggi il mio articolo dedicato all’apertura di una Partita Iva online per persone fisiche.

Nel mezzo, c’è il percorso per lavorare in una web agency, sia come freelance che come dipendente. In questo caso, non dovrai preoccuparti di trovare i clienti ma avrai la possibilità di fare esperienza in vari settori, quelli in cui operano i clienti dell’agenzia web. Soprattutto ad inizio carriera, credo che questa opzione possa fornire un buon bagaglio di esperienza in vista

Il mercato potrebbe sembrarti saturo ma sono sicuro che ci sarà sempre spazio per professionisti seri, quelli che hanno lavorato sodo e che lo faranno sempre. Sicuramente la concorrenza è altissima ma con l’ostinazione, la consapevolezza in quello che fai ed una strategia studiata nei minimi dettagli trovare un lavoro come Web Content Editor non sarà una missione impossibile.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Altri Articoli

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *